17 vittime, 88 feriti. Era il 12 dicembre 1969. Un attentato terroristico colpì la Banca Nazionale dell’Agricoltura di Piazza Fontana a Milano. L’attacco fu il più grave atto terroristico mai compiuto fino a quel momento in Italia.

Dopo 50 anni un documentario di History, canale 407 di Sky, in onda mercoledì 11 dicembre alle 21,50, prova a ricostruire quella vicenda attraverso le voci dei protagonisti di quegli anni, dei familiari delle vittime, degli studiosi: da Roberto Gargamelli, anarchico indagato per la strage e poi assolto, a Martino Siciliano, all’epoca militante del movimento di estrema destra Ordine Nuovo, dallo storico Mirco Dondi alla giornalista Benedetta Tobagi, dalle figlie di Giuseppe Pinelli, Claudia e Silvia, ai magistrati Ugo Paolillo e Guido Salvini. “C’era una vittima da identificare all’obitorio – racconta Paolo Silva, dell’associazione familiari – E quando ho alzato il lenzuolo era papà, quello che ne rimaneva”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

1994, nella serie Sky Berlusconi in Sardegna con Bossi per salvare il governo: è la vigilia del terremoto politico. L’anticipazione

next
Articolo Successivo

ZeroZeroZero, diffuso il trailer della nuova serie Sky tratta dal libro di Roberto Saviano. Video

next