“Dicono di volere liberare l’Emilia Romagna, ma noi siamo già liberi da 74 anni, grazie alle lotte e al sangue versato dai nostri padri dei nostri nonni“. Lo ha detto il candidato del Pd Stefano Bonaccini, a Bologna, davanti a una piazza Maggiore a Bologna affollata di migliaia di persone. “Ed è grazie a questa libertà, che possono venire oggi a dire queste stupidaggini

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bologna, Bonaccini in piazza senza big del Pd: ‘Almeno 10mila’. Tra la folla Prodi e Santori. Al M5s: “Davvero noi e la destra siamo uguali?”

next
Articolo Successivo

Elezioni Emilia Romagna, sul palco di Bonaccini anche il “re del Liscio” Raoul Casadei con il figlio Mirko: “Fate un buon lavoro”

next