Chi pensa di me che sono disonesto lo porto in Tribunale fino al terzo grado di giudizio. Coi soldi delle cause civili con Travaglio mi pago almeno tre-quattro rate del mutuo della casa. La chiamerò ‘Villa Travaglio'”. A dirlo, nella lunga intervista andata in onda a Piazzapulita, su La7, il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, riferendosi alle querele che ha sporto nei confronti del direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio. La replica, a distanza di qualche minuto, è arrivata da parte dell’ex direttore Antonio Padellaro: “L’ho trovato molto simpatico e garbato, come al solito. Ha tirato in ballo il nostro giornale, bene. Gli vorrei annunciare che col denaro delle sue querele temerarie istituiremo il ‘premio Renzi’ per giornalisti meritevoli”.

Video La7

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Sallusti al leader delle Sardine: “Oltre a dire che Salvini è str***, cosa pensate?”. “Ha gli occhi foderati di prosciutto”

next
Articolo Successivo

Emilia Romagna, Guccini su La7: “Voterò Bonaccini. Molti comunisti erano leghisti dentro, la trasformazione non è stata così radicale”

next