“Oggi trasformiamo questo black friday in un block friday perché questo modello di sviluppo va cambiato”. Migliaia di attivisti di Fridays for Future sono tornati in piazza oggi a Milano in occasione del quarto sciopero globale per il clima. Durante il corteo, i giovani hanno attaccato dei cartelli sulle vetrine dei negozi della moda e del Mc Donald di piazza Venezia, mentre davanti al negozio temporaneo di Amazon in San Babila hanno lanciato scatole di cartone: “Non possiamo accettare un modello economico basato sullo sfruttamento della terra e dei lavoratori”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, studenti in corteo per il clima: “Dalla politica solo spot, nessun provvedimento efficace. Decreto clima? Svuotato”

next
Articolo Successivo

Roma, l’emergenza rifiuti non si risolverà a colpi di ordinanze urgenti

next