L’astronauta Paolo Nespoli è stato ospite di Vieni da Me e a Caterina Balivo ha rivelato un momento molto difficile della sua esperienza nello Spazio quando, mentre era sulla Stazione Spaziale Internazionale, all’improvviso gli arrivò la notizia della morte della madre. “Da un lato mi sono addirittura sentito fortunato, perché ho pensato ai militari in zona di operazioni o ai marinai che sono lontani e che sanno di una cosa così due mesi dopo. A me invece l’hanno detto in tempo reale – ha raccontato Nespoli -. Al mio paese per il funerale sono arrivati il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana e Samantha Cristoforetti in rappresentanza del corpo astronauti… insomma c’era tutto il paese stretto attorno alla mia famiglia, mentre io ero in orbita“.

L’unica cosa che lui ha potuto fare da lassù è stata chiedere “di poter fare un minuto di silenzio dalla Stazione Spaziale mentre sorvolavamo il Nord Italia e sotto si stava svolgendo il funerale – ha ricordato Nespoli -. Pensavo di fare una cosa semplice, da solo. E invece tutto l’equipaggio ha detto: ‘Ci vogliamo essere anche noi’. E i centri di controllo di tutto il mondo hanno voluto esserci. Si è fermato tutto il mondo spaziale per quel minuto per rendere questo omaggio”, ha concluso l’astronauta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giuseppe Conte con la fidanzata Olivia Paladino: le foto di ‘Chi’ che smentiscono la crisi

next
Articolo Successivo

Gino Paoli: “Facemmo una riunione con Beppe Grillo per convincerlo a non creare il Movimento. Eravamo io, Arnaldo Bagnasco e Renzo Piano”

next