Il primo novembre è troppo preso per addobbare la casa e soprattutto il giardino con decorazioni natalizie? Così ha pensato l’associazione dei vicini di casa di Claudia e Nick Simonis, di San Antonio, in Texas che ha recapitato alla coppia una lettera per intimare loro di rimuovere tutti i fronzoli a tema. Ma la coppia non la presa bene: “Sono sconvolto e molto arrabbiato”, ha detto Simonis alla Cnn, precisando che lui e la moglie non hanno alcuna intenzione di togliere gli addobbi. Il Babbo Natale, la renna e il pupazzo di neve sistemati in giardino resteranno al loro posto? “Volevamo solo predisporre tutto per rilassarci e non doverci preoccupare delle decorazioni se il bimbo arriverà prima”, ha spiegato ancora Nick. Lui e la moglie, che hanno già due bambini di 7 e 2 anni, aspettano infatti un terzo figlio che dovrebbe arrivare proprio nei giorni intorno al Natale. L’intenzione della coppia è chiara: le decorazioni restano al loro posto. E anzi, ne metteranno di più.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Laurent Simons, a nove anni sta per laurearsi in ingegneria elettrica. Ha iniziato la scuola a quattro anni e ha completato i cinque anni di studio in 12 mesi

next
Articolo Successivo

Gioca in piscina con la figlia ma lei non lo vede riemergere: 29enne muore nonostante l’arrivo dei soccorsi

next