Autostrade per l’Italia ha deciso di chiudere alcune corsie, vietare il transito ai mezzi eccezionali e vietare i sorpassi tra tir su quattro ponti della Liguria che dopo le ultime ispezioni ordinate da Aspi a società esterne hanno confermato il giudizio circa il loro ammaloramento indicato da Spea in seguito agli ultimi monitoraggi effettuati. “In via cautelativa”, fanno sapere dalla direzione del tronco di Genova, i divieti resteranno fino al ripristino delle parti ammalorate che dureranno alcuni mesi.

Le limitazioni e i lavori sono stati avviati già da settimane. Nell’ambito dei più recenti cicli di monitoraggio effettuati da Spea e integrati da ispezioni svolte da società esterne, sono state segnalate 4 opere con voto 70, difetto che richiede una pronta attivazione dell’intervento. Nello specifico sui 4 viadotti con voto 70 la Direzione di Tronco di Genova, fa sapere la società, sta già effettuando interventi di manutenzione, che fanno parte del più ampio piano di manutenzione di ponti e viadotti già avviato da Aspi ad inizio 2019 e che prevede risorse per 360 milioni. Oggi il tribunale del Riesame ha accolto la richiesta di interdizione per un anno per dieci indagati nell’inchiesta sui falsi report sullo stato di salute dei viadotti

Nel dettaglio ecco le misure sui 4 viadotti in oggetto.
A7 Milano-Genova – Viadotto Coppetta Carreggiata Nord km 117+570: segnaletica di flesso che sposta il traffico sul lato sinistro della carreggiata (la trave con voto 70 è quella sul bordo destro); chiusura della corsia di marcia; divieto di sorpasso per mezzi superiori alle 7,5 tonnellate; divieto di transito per tutti i trasporti eccezionali eccedenti il limite di massa ammesso dal Codice della strada (44 t). I lavori termineranno entro il prossimo dicembre.
A7 Ponte Scrivia a Busalla (Genova) – Carreggiata Nord km 111+360: chiusura corsia marcia; divieto di transito per tutti i trasporti eccezionali eccedenti in massa ammesso dal codice della strada (44 t). Si apprende che avendo già apposto un sostegno provvisionale alla trave con voto 70 la corsia di marcia potrebbe già essere riaperta ma viene utilizzata per i sopralluoghi e le indagini finalizzate alla progettazione dell’intervento, previsto entro giugno 2020.
A26 (Genova-Alessandria-Gravellona Toce) – Viadotto Bormida Carreggiata Nord e Sud km 058+292: chiusura delle corsie sorpasso (Nord e Sud); divieto di sorpasso per i mezzi superiori alle 7,5 tonnellate (Nord e Sud); divieto di transito per i trasporti eccezionali eccedenti le 90 tonnellate (Nord e Sud). La conclusione dei lavori è privista (meteo permettendo) entro il prossimo marzo 2020.
A10 (Genova-Ventimiglia) – Ponticello ad Arco Carreggiata Est km 016+782: chiusura della corsia di marcia; divieto di sorpasso per i mezzi superiori alle 7,5 tonnellate; divieto di transito per tutti i trasporti eccezionali eccedenti in massa ammesso dal Codice della strada (44 t). Lavori in corso; ultimazione prevista (meteo permettendo) entro il prossimo dicembre.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Venezia “allagata per il 70% della superficie”: attesa in laguna acqua alta eccezionale di 155 cm

prev
Articolo Successivo

Liliana Segre, folla al presidio per la senatrice: “Oltre 5mila persone al museo della Shoah”

next