Per l’ex Ilva “è improprio parlare di scudo e di immunità. Noi stiamo ragionando su una norma generale e astratta, che superi il vaglio di costituzionalità e che sancisca un principio semplice: chi inquina paga ma chi deve attuare un piano ambientale non può rispondere per colpe altrui o del passato”. A dirlo il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, prima del vertice a Palazzo Chigi tra governo e ArcelorMittal sull’ex Ilva di Taranto. E ancora: “Vale per l’ex Ilva, ma deve valere dove c’è un’azienda che vuole coniugare industria e ambiente“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riforme costituzionali, maggioranza presenta ddl: Senato non più regionale. Taglio ai delegati per l’elezione del capo dello Stato

next
Articolo Successivo

Balotelli, Toscani: “Siamo dipendenti da ignoranza e volgarità. L’esempio più patetico è Salvini, votato dalla maggioranza dei cog***oni”

next