Dure le parole del leader di Italia Viva, Matteo Renzi, durante la presentazione del libro Noi e lo Stato all’Istituto Luigi Sturzo a Roma, rivolte all’ex ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda. Il tema è l’Ilva e lo scudo penale. “In un Paese civile, di fronte a ciò che ha annunciato ArcelorMittal, non si dovrebbe fare polemica e sciacallaggi. Da 24 ore chi dice che Mittal se ne va per la norma sullo scudo penale sta mentendo sapendo di mentire“. E ancora: “Non sopporto chi utilizza espressioni al limite dello sciacallaggio per acquisire consenso e visibilità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sardegna, trombati alle urne e ripescati in Regione: i consulenti della giunta Solinas. Maestre al Turismo e grossisti ai Trasporti

next
Articolo Successivo

Arresto Nicosia, Faggi (Lega) vs Faraone (Iv): “Senato infiltrato dalla mafia?”. “Guardi alla sua destra, c’è Armando Siri. Vergognatevi”

next