La Casta

Senato: la rivolta di intoccabili e indagati contro i tagli ai vitalizi

Ricalcolo – Il 4 novembre l’organismo di giustizia di Palazzo Madama dovrà esprimersi su 772 ricorsi che si oppongono alle decurtazioni in vigore dal 1° gennaio 2019

Un po’ di rivoluzione di

Se è vero, come diceva Flaiano, che “l’unica rivoluzione in Italia è la legge uguale per tutti”, la riforma anti-evasione annunciata dal governo Conte ha un che di rivoluzionario. Non s’era mai visto nulla di simile nella storia repubblicana. Infatti gli house organ di B. & Salvini, il Giornale e Libero, sono letteralmente impazziti: “Conte […]

Russiagate

Conte arriva al Copasir, la Lega gli fa il processo

Scambio di informazioni tra Paesi alleati o scambio di favori per esigenze politiche? Palazzo San Macuto, ore 15 in punto. Ecco l’audizione che Giuseppe Conte ha richiesto al Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, in sigla Copasir, per spiegare la doppia visita in Italia e gli incontri autorizzati con i vertici dei servizi segreti […]

Soliti noti

Savona arruola la “sua” società Consob va a lezione da Euklid

La formazione sull’intelligenza artificiale per i dirigenti dell’Autorità e della Finanza affidata ai manager dell’azienda londinese: ci lavora il figlio e il professore ne è socio

di Virginia Della Sala e Carlo Di Foggia
Il caso

“Noi eravamo come Davide contro Golia: su papà bugie ad arte”

Il giallo della perizia – Parla il figlio di Cesare Tiveron, morto nel 2016 dopo lo scontro con l’auto blu di Domenico Mantoan, nuovo presidente Aifa

Commenti

Rimasugli

Quegli ingrati dei greci e il monumento a Juncker

Certo, l’ultima visita di Jean-Claude Juncker all’Europarlamento da presidente della Commissione Ue, ieri mattina, non ha avuto la stessa eco dell’addio di Mario Draghi alla Bce: nessuno, ci scommettiamo già, sui giornali userà per il simpatico lussemburghese affetto da sciatica, ma comunque sempre ben lubrificato, i superlativi spesi per “l’uomo che ha salvato l’euro” (ma […]

Fatti di vita

Il voto agli anziani Breve apologo da Sofocle a oggi

Qualche giorno fa Beppe Grillo ha lanciato una provocazione (ma forse non lo era del tutto): togliere il voto agli anziani. L’idea nasce dal presupposto che una volta raggiunta una certa età, i cittadini saranno “meno preoccupati del futuro sociale, politico ed economico, rispetto alle generazioni più giovani, e molto meno propensi a sopportare le […]

Reddito di cittadinanza

Eliminato il paradosso dei precari Anpal che ricollocano i disoccupati

Entro il prossimo triennio assunzione diretta dei tempi determinati e concorsi interni per i collaboratori

Politica

I delusi

Veneto, la fronda anti-leghista: “Zaia ha tradito il referendum”

Anniversario amaro. Due anni senza autonomia

L’intrigo

Gli incontri con i Servizi e la “trappola” della Link

Gli interrogativi – La campagna contro il presidente Donald Trump, il ruolo di Vecchione&c. e l’università di Scotti con il prof “infiltrato”

Ilva, a Taranto meno acciaio (e anche meno lavoratori)

Via l’immunità, Mittal ora può cambiare il piano industriale: voleva farlo da mesi

Cronaca

l’intervista

“Era la nuova tangentopoli ma non ci hanno creduto”

Alessandro Diddi – Il legale di Buzzi: “Altro che boss: se avessero seguito gli spunti delle sue dichiarazioni, avremmo scritto una nuova pagina”

Cade il Mondo di Mezzo: “Non era Mafia Capitale”

La Cassazione ribalta il verdetto di secondo grado. Solo corruzione, niente 416bis: il sodalizio romano era una banda di semplici criminali

Magistratura

Procura di Roma, secondo round al via

Csm – Audizioni dei candidati dopo l’azzeramento del voto. Solo uno parla dello scandalo

Mondo

Le ragioni delle proteste

Una rivoluzione globale contro i sempre più ricchi

Mentre in Medio Oriente grandi e medie potenze giocano a fare la guerra con grande giubilo dei loro governanti che hanno così il pretesto di armarsi o riarmarsi e con altrettale giubilo di quelle che, restate fuori dal conflitto, possono rimpinzare le prime di armi, arricchendosi, senza spendere una goccia di sangue (Stati Uniti, Francia, […]

Il mondo in fiamme

Il ceto medio impoverito sulle barricate dei diritti perduti

Il mondo brucia, compresa l’Europa. Il 2019 verrà ricordato dai libri di storia come uno dei più caldi e ha contribuito a evidenziare l’incapacità e/o la mancanza di volontà della classe politica di affrontarne le conseguenze. Lo ha dimostrato la reazione “negazionista” del presidente del Brasile, Bolsonaro di fronte alle proteste della gente scesa in […]

Israele

Gantz, governo con il Likud ma senza Bibi

L’esecutivo – Incarico al leader di “Blu e bianco”, su Netanyahu incombe il rischio del processo

Cultura

Firenze

Riecco “Cortez”, il più censurato “Grand-Opéra” della storia

Al Maggio Musicale è in scena fino a stasera il classico di Spontini, mai rappresentato dall’800

Venti di Nord Est

Sprofondo Veneto: al cinema il declino industriale e umano

I due potenti doc di Segre e Rossetto sulla desolazione di Venezia e dintorni, dalla dismissione di Porto Marghera agli hotel trasformati in ospizi di lusso

Ettore Scola

“Così papà smise di fare film. Con la scusa di B.”

Il grande regista raccontato in un libro dalle figlie Paola e Silvia

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

In Edicola sul Fatto del 22 Ottobre: accordo politico su carcere a evasori, confische e responsabilità delle società

prev
Articolo Successivo

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 24 Ottobre: Conte risponde sugli Usa, Salvini tace e censura sul caso Russia

next