L’indifferenza per i premi, confidata a Daniel Pennac: “’Tutti questi premi…’ mi disse. ‘Lo sai cosa ne faccio?’ Non lo sapevo. ‘Li metto sul terrazzo e li guardo ossidarsi con il tempo’”. Le battute che diventano “lessico familiare: andato dal dentista con un ascesso dolorosissimo, Totò trova invece del suo vecchio medico di fiducia, il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Una rivoluzione globale contro i sempre più ricchi

prev
Articolo Successivo

Sprofondo Veneto: al cinema il declino industriale e umano

next