Se il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, tenta di mediare dopo lo scontro al vertice notturno a Chigi tra M5s e Italia Viva su Quota 100, spiegando come “sulla misura” l’esecutivo “sta lavorando ai dettagli, in contatto con i tecnici del Mef”, è invece la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo (M5s), a chiudere ancora una volta a possibilità di revisione, a margine dell’evento ‘Inps per tutti’: “I renziani vogliono eliminarla? Non governano da soli, ma con una maggioranza. Quota 100 è una misura sperimentale, e in quanto tale deve continuare così com’è fino alla sua naturale conclusione, per poi pensare nel frattempo ad una riforma previdenziale che superi definitivamente la Fornero per un sistema più giusto ed equo”. Per poi escludere che un intervento sulle finestre possa rappresentazione un elemento di mediazione rispetto alle richieste renziane di cancellare Quota 100.
Il presidente Inps Pasquale Tridico ha invece aggiunto: “Mi sembra che il governo intenda proseguire con Quota 100, cambiare una sperimentazione in corso sarebbe strano”. Poi, su possibili risparmi, ha aggiunto: “A legge vigente, per un’adesione minore rispetto a quanto previsto, ci sono già risparmi importanti per Quota 100, circa 2 miliardi nel 2020 e anche nel 2021”. Non ci sono però, ha precisato, ulteriori stime riguardo a una revisione delle finestre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manovra, Fioramonti: “Se non troverò risorse agirò di conseguenza”. “Dimissioni? Sono un uomo di parola”

next
Articolo Successivo

Manovra, Conte: “Iva non sarà rimodulata, Anzi sono state trovate ulteriori risorse”

next