Dopo due settimane di silenzio sui social, Fedez è tornato e ha pubblicato un post con due foto che lo ritraggono insieme all’amico youtuber Luis Sal, prima e dopo le riprese del reality “Celebrity Hunted“, l’esperienza che hanno condiviso insieme in questi giorni e che li ha costretti a troncare ogni comunicazione. “Due settimane senza Instagram ci hanno fatto bene“, ha scritto il cantante con tono ironico nella didascalia del post. Nella prima foto infatti, si vedono i due sorridenti e in perfetta forma, mentre invece nel secondo scatto, quello post-Celebrity Hunted, Fedez e Luis Sal appaiono visibilmente più trasandati, con la barba incolta, i capelli spettinati, il broncio e il volto stanco.

Il cambiamento, sopratutto di Fedez, è evidente e infatti i fan si sono scatenati nei commenti: “Irriconoscibile”, “sei invecchiato”, “cosa ti è successo“. Ma non sono mancate neanche le reazioni entusiaste di amici e parenti: “Belli belli in modo assurdo”, gli ha scritto la moglie Chiara Ferragni. “Della serie che se vi incontrassi per strada cambierei lato”, ha detto invece la sorella Francesca Ferragni.

Celebrity Hunted sarà trasmesso dalla piattaforma Amazon Prime Video nel 2020 e coinvolge tra le altre celebrità anche Francesco Totti, Claudio Santamaria, Francesca Barra, Diana Del Bufalo e Costantino della Gherardesca. I vip sono impegnati a sfuggire alla caccia all’uomo intrapresa da una squadra formata da ex poliziotti, ex militari ed esperti informatici. Ovviamente tutto sarà consentito pur di raggiungere l’obiettivo.

Visualizza questo post su Instagram

Due settimane senza Instagram ci hanno fatto bene ????????‍♂️

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez) in data:

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ambra Angiolini: “A 18 anni entrai in depressione. Il medico mi disse di partire per il Brasile e lo feci”

prev
Articolo Successivo

Alanis Morissette rivela: “Soffro di depressione post partum, un mostro dai mille tentacoli”

next