“Un incontro molto importante“. Così il padre di Giulio Regeni ha definito il colloquio avuto questo pomeriggio con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Paola Deffendi e Claudio Regeni, i genitori del ricercatore scomparso il 25 gennaio 2016 e trovato morto pochi giorni dopo in Egitto, sono entrati nella sede della Farnesina intorno alle 15 per uscire un’ora e mezzo più tardi insieme alla avvocato Alessandra Ballerini. “Speriamo in un cambio di passo anche nei confronti della controparte egiziana“, ha concluso Claudio Regeni uscendo dall’incontro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Taglio eletti, accordo della maggioranza sulle quattro riforme “contrappeso”: “Entro dicembre progetto di nuova legge elettorale”

prev
Articolo Successivo

Manovra, Gualtieri: “Rilanciare investimenti e meno tasse sul lavoro. Iva, stop all’aumento. Più fondi per scuola e sanità, 80 euro restano”

next