“Quando ho capito che il rapporto con Salvini si era rotto? Devo fare un salto indietro, però se proprio sono costretto invito a riconsiderare la mia conferenza del 3 giugno. Quella in cui ragionavo di leale collaborazione e la declinavo facendo 5 o 6 esempi concreti”. Lo ha detto il premier incaricato Giuseppe Conte in collegamento con la Festa del Fatto al parco della Versiliana di Marina di Pietrasanta. Il riferimento di Conte è al discorso pronunciato una settimana dopo le elezioni europee, che avevano visto la netta vittoria della Lega. Durante la conferenza stampa Conte aveva inviato gli alleati di governo, la Lega a il Movimento 5 stelle, alla coesione e a “non vivacchiare”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Versiliana 2019, l’intervento del premier incaricato Giuseppe Conte alla festa del Fatto

next
Articolo Successivo

Versiliana 2019, Conte: “Ministri incensurati? Premessa indispensabile. Priorità è il programma”

next