“Quando ho capito che il rapporto con Salvini si era rotto? Devo fare un salto indietro, però se proprio sono costretto invito a riconsiderare la mia conferenza del 3 giugno. Quella in cui ragionavo di leale collaborazione e la declinavo facendo 5 o 6 esempi concreti”. Lo ha detto il premier incaricato Giuseppe Conte in collegamento con la Festa del Fatto al parco della Versiliana di Marina di Pietrasanta. Il riferimento di Conte è al discorso pronunciato una settimana dopo le elezioni europee, che avevano visto la netta vittoria della Lega. Durante la conferenza stampa Conte aveva inviato gli alleati di governo, la Lega a il Movimento 5 stelle, alla coesione e a “non vivacchiare”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Versiliana 2019, l’intervento del premier incaricato Giuseppe Conte alla festa del Fatto

prev
Articolo Successivo

Versiliana 2019, Conte: “Ministri incensurati? Premessa indispensabile. Priorità è il programma”

next