Avrebbe deciso di togliersi la vita, ingerendo dei farmaci, dopo una lite con il fidanzato. Così sarebbe morta la 20enne il cui cadavere è stato trovato ieri in un campo a Busto Arsizio, in provincia di Varese, dal proprietario dell’area che falciava l’erba. A dirlo le indagini della Polizia di Stato coordinata dalla procura di Busto Arsizio.

Secondo i primi risultati dell’autopsia di oggi sul corpo della ragazza non sarebbe stato rinvenuto alcun segno di violenza. La 20enne, di origine romena, aveva già tentato il suicidio pochi giorni fa. Ieri il corpo è stato trovato ricoperto di mosche, inizialmente scambiato per “uno strano mucchio di cose”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bologna, 28enne ucciso a coltellate durante una lite in strada

next
Articolo Successivo

Omicidio Isabella Noventa, trovate ossa su una spiaggia vicino a Rovigo: “Possono essere quelle della donna scomparsa tre anni fa”

next