“Vanno a soccorrere persone che hanno telefonini o catenine e catene al collo e che dicono di venire dalle persecuzioni. Ma quali persecuzioni? Guardiamoci intorno, guardiamo la nostra città, la nostra patria. Guardiamo le persone accanto, che hanno bisogno e quante ne conosco io, sono tante, tantissime, una marea che si vergognano del loro stato di vita”. A parlare non è Matteo Salvini, ma don Donato Piacentini, parroco di Sora (Frosinone) durante l’omelia pronunciata in occasione della festa di san Rocco, patrono del paese. Le parole del parroco sono state riprese da alcuni fedeli in piazza e pubblicate su facebook, dove sono diventate virali. Immediata la presa di distanza da parte della diocesi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bari, giovane pastore bengalese in condizioni di schiavitù. Arrestato imprenditore agricolo che lo sfruttava

prev
Articolo Successivo

Open Arms, Salvini cede a Conte e fa sbarcare minori: ‘Sua scelta’. Poi: ‘Maggiorenni 8 su 27’. La Polizia acquisisce documenti al Viminale

next