È stato denunciato per lesioni personali aggravate un operaio comunale di 58 anni della provincia di Reggio Emilia che alla fine dello scorso maggio aveva preso a badilate un collega, dopo le ripetute liti dei giorni precedenti. L’aggredito non era risultato grave, ma aveva riportato diverse contusioni guaribili con 8 giorni di prognosi. A seguito della denuncia da parte della vittima e delle indagini sulla vicenda, i carabinieri della stazione di Fabbrico hanno segnalato l’operaio alla procura di Reggio Emilia.

Il tutto era partito dopo un diverbio per futili motivi tra i due collaboratori, che si era protratto per diverso tempo e l’aggredito era arrivato, qualche giorno prima dell’aggressione, a minacciare il collega di morte. A quel punto il 58enne si era armato di un badile trovato nel deposito comunale della Bassa reggiana, nel quale si trovavano a lavorare, e aveva iniziato a colpire ripetutamente il compagno. I carabinieri si erano presentati sul posto per accertare la presenza dell’indagato e, dopo aver controllato anche le condizioni del ferito che era stato portato in ospedale prima dell’arrivo dei militari, avevano avviato le indagini che hanno condotto alla denuncia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Reggio Calabria, fermato il presunto assassino della tabaccaia: è un ludopatico che credeva di essere stato truffato dalla donna

next
Articolo Successivo

Bergamo, travolti con l’auto dopo una lite: morto anche il secondo ragazzo dopo agonia di oltre 30 ore. I genitori donano gli organi

next