Intel ha annunciato ufficialmente 11 nuovi processori Core di decima generazione progettati per dispositivi 2 in 1 e notebook. Saranno installati sui prodotti in commercio a partire dal mese di ottobre. Fra le innovazioni più promettenti c’è la parte grafica completamente rinnovata, chiamata Gen11. Pur trattandosi di una soluzione integrata, quindi sulla carta meno potente dei chip grafici dedicati, dovrebbe permettere di giocare con videogame come Fortnite e Dirt Rally 2.0 a risoluzione Full HD con prestazioni due volte migliori rispetto a quelle che si ottengono con le soluzioni integrate attuali. Sarà inoltre possibile guardare video HDR 4K con un miliardo di colori.

Spiccano poi il supporto per la connettività senza fili Wi-Fi 6 e quella cablata fino a quattro porte Thunderbolt 3, e l’integrazione dell’Intel Neural Network Accelerator (acceleratore di reti neurali) per garantire prestazioni fino a 2,5 volte superiori con i carichi di Intelligenza Artificiale.

Intel ha inoltre introdotto Dynamic Tuning 2.0, una nuova tecnica di erogazione dell’energia basata sul machine learning (l’apprendimento automatico) che usa il software in funzione all’interno del sistema operativo per regolare dinamicamente la richiesta energetica in base alle necessità dell’utente. Questo software funziona sia con sistemi operativi Windows che Linux. La vera novità di questo schema di gestione energetica è che non si affida a curve energetiche predefinite e create in fabbrica, che spesso non rispecchiano l’uso reale di ogni utente. Il software “impara” dal comportamento dell’utente e regola il consumo in base al tipo di carico in funzione.

I processori Intel Core di decima generazione sono un altro passo dell’azienda verso l’obiettivo di creare piattaforme ottimizzate per svariati carichi di lavoro, che oltre alle prestazioni offrano i benefici dell’Intelligenza Artificiale.

Ran Senderovitz di Intel sottolinea come “Ice Lake sia solo l’inizio”. Nei prossimi 12 mesi arriveranno nuovi prodotti in ogni segmento del mercato PC, a partire dal mese di agosto, quando esordiranno “arriveranno nuovi prodotti mobile per i segmenti commercial e quello dell’elevata produttività mult-thread”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Google sfrutta la sintesi vocale per le chiamate di emergenza sugli smartphone Pixel

prev
Articolo Successivo

MSI DS502, cuffie per il gaming con un buon rapporto fra prezzo e prestazioni

next