Bisogna sorridere, altrimenti sarebbe un pianto continuo. E in questo ultimo periodo, Lega e Cinque Stelle ci stanno veramente facendo divertire. Come non ricordare Il Conte Mascetti, re della della cosidetta “supercazzola”. Il suo modo di prendere in giro le persone e le zingarate del film Amici miei hanno, oramai, fatto scuola anche in politica. Le ultime vicende di Salvini e Di Maio sono degne di un premio speciale alla supercazzola.

Salvi che scappa dal Parlamento e fa di tutto per evitare di parlare del caso Russia è esilarante. Conte che va in Senato a parlare al posto del suo ministro invece fa tenerezza. Il meglio della settimana, però, rimane Gigi Di Maio. Il video dove spiega il superamento del limite dei due mandati, per i consiglieri comunali, è fenomenale. Si è inventato il mandato zero, ossia il primo non vale. Praticamente i primi 5 anni di consigliere comunale non verranno calcolati. Non valgono, non vengono conteggiati. Praticamente non esistevano come consiglieri.

Hai fatto cinque anni di consigliere comunale come rappresentante dei Cinque stelle? Tranquillo sei salvo, vieni considerato di fatto un dilettante. Oramai, il Movimento è arrivato a rinnegare ogni suo finto punto saldo. Si gioca con le parole, i numeri, la realtà ma soprattutto si gioca e si prendono in giro le persone. Possiamo fare una scommessa. A breve il superamento del limite dei due mandati varrà anche per lui e i Parlamentari?. Vedremo.

Il quadro politico è veramente desolante. Un governo fermo che nella realtà è immobile e indietro su tutto ma che nel mondo virtuale sembra aver fatto tante cose. Sicuramente tante dirette Facebook. E come era prevedibile il Movimento 5Stelle cade anche sulla Tav. E a nulla possono valere le solite dichiarazioni di circostanza Di Maio. Vale più una poltrona di governo che la coerenza politica. Imbarazzanti.

Ma ritorniamo al mandato zero. Il mandato inesistente. Come la Coca Cola Zero o il caffè decaffeinato. Ossia, un consigliere comunale che per cinque anni non esisteva. Oltre ogni realtà. Anche la matematica verrà rivoluzionata. Il dramma in tutto questo è che come al solito chi ci rimetterà sarà il cittadino. Dopo la pausa estiva arriverà la finanziaria. E qui saranno veramente dolori e non si potrà più fingere. Salvini continua a fare il bullo politico e oltrepassa completamente il suo ruolo di Ministro dell’Interno. I 5Stelle all’angolo che per paura di perdere il governo sono costretti a rincorrere e a fare figuracce di continuo.

Una bruttissima pagina politica e un quadro istituzionale sempre più confuso. Ma la domanda che sempre più si fa avanti è: Di Maio passerà alla Lega?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pd, Boschi e Gozi: “Sala apre al M5s? Mai”. Calenda attacca tutti: “Divisi su cose assurde”

prev
Articolo Successivo

M5s, “Mandato Zero” approvato con 17mila ‘sì’ degli iscritti. Ok a tutte le cinque proposte di modifica di Di Maio

next