È arrivato nella notte italiana alla Stazione spaziale l’astronauta italiano Luca Parmitano a bordo della Soyuz MS-13. Con l’americano Andrew Morgan e il russo Alexander Skvortsov, comincia così la missione Beyond, ‘Oltre’, di cui avrà il comando nella seconda parte, primo italiano e terzo europeo ad avere questo ruolo. Luca Parmitano dovrà affrontare anche delle passeggiate spaziali ed eseguire esperimenti volti a preparare l’uomo ai lunghi viaggi verso Luna e Marte

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Luca Parmitano, lanciata la Soyuz: comincia la missione Beyond sulla Stazione spaziale internazionale

prev
Articolo Successivo

Cancro, scoperte le “cellule” soldato: “Un passo avanti per il trattamento dei sarcomi”

next