Donald Trump l’aveva attaccata su Twitter, insieme ad altre tre deputate di origini straniere, dicendole di “tornarsene a casa”, in un Paese “infestato dal crimine”. In un comizio in North Carolina, poi, l’aveva accusata di avere “alle spalle una storia di provocazioni antisemite”, provocando la reazione dei sostenitori repubblicani, che hanno iniziato a gridare: “Mandala a casa”. E a casa, in Minnesota, la deputata scappata dalla Somalia all’età di dieci anni a causa della guerra, Ilhan Omar, è tornata. Ed è stata accolta così.

Video Twitter/Tom Hauser

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trump attacca deputata nera e i suoi sostenitori lo acclamano. I cori: “Rimandala indietro”

next
Articolo Successivo

Marocco, turiste scandinave decapitate: 3 condanne a morte. Carcere per altri 21 imputati

next