L’aggiornamento di Windows 10 in distribuzione, noto come “May Update 2019”, sta dando problemi su alcuni  computer Microsoft Surface Book 2, tanto da avere spinto il colosso di Redmond a sospendere momentaneamente gli aggiornamenti su quel modello. Quello che è accaduto è che alcuni utenti che usano il portatile in questione, nella configurazione al top di gamma con scheda grafica dedicata di Nvidia, hanno lamentato l’impossibilità di usare la propria scheda video poiché scompare dal gestore dispositivi. Non solo: diverse app e giochi che sfruttano la scheda grafica dedicata non si aprono o si bloccano, creando non pochi disagi.

Il problema, quindi, è circoscritto ad alcuni specifici prodotti con una particolare configurazione, e non si prospetta una situazione diffusa come quella occorsa con l’update di ottobre 2018 di Windows. A questo giro la reazione di Microsoft è stata tempestiva: sulla pagina ufficiale si legge una nota in cui i responsabili notificano che “Microsoft ha identificato un problema di compatibilità su alcuni dispositivi Surface Book 2 configurati con l’unità di elaborazione grafica discreta di Nvidia (dGPU). Dopo l’aggiornamento a Windows 10, versione 1903 (aggiornamento di maggio 2019), alcune app o giochi che devono eseguire operazioni di grafica intensiva potrebbero chiudersi o non riuscire ad aprirsi”.

Foto: Depositphotos

 

La prima cosa da fare è sospendere la diffusione degli aggiornamenti su questo specifico modello di computer: “Per salvaguardare la tua esperienza di aggiornamento, abbiamo applicato una sospensione di compatibilità sui dispositivi Surface Book 2 con dGPU Nvidia da Windows 10 versione 1903 fino a quando questo problema non verrà risolto”.

Ovviamente è fortemente sconsigliato avviare manualmente l’installazione degli update sui prodotti per i quali è stato bloccato, così da evitare problemi.

Per chi sfortunatamente ha già installato l’aggiornamento, Microsoft consiglia di “riavviare il dispositivo o selezionare il pulsante Scansione per modifiche hardware nel menu Azione o sulla barra degli strumenti in Gestione periferiche” per ripristinare la configurazione dell’hardware.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Magazzino robotizzato per consegnare alimentari in 1 ora nelle grandi città

prev
Articolo Successivo

Usate mouse o tastiera senza fili Logitech? Aggiornate il software, c’è una falla nella sicurezza

next