Katya Tsukanova, giovane promessa mondiale del violino, è stata trovata morta nella casa di famiglia a Kensington, in Inghilterra. Secondo quanto riportato dalla stampa britannica, la causa non ufficiale del decesso sarebbe stata l’assunzione di un mix di cocaina e chetamina che, stando al Sun, è conosciuto come “Calvin Klein”. Katya era figlia di un noto banchiere: i fatti risalgono allo scorso 18 giugno ma solo ora sono stati resi noti. La 17enne era appena tornata da una festa quando si è sentita male e a niente è servita la corsa in ospedale.

La sua prima esibizione col violino quando aveva cinque anni, Katya si era esibita di recente alla Royal Opera House e aveva da poco finito gli studi alla Wycombe Abbey School nel Buckinghamshire. “Era così felice, avrebbe avuto un brillante futuro”, queste le parole del padre al Telegraph.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coppia finge rapimento per fare un video su YouTube: arrestati per procurato allarme

prev
Articolo Successivo

57enne scomparso dal 19 aprile. La verità dopo mesi di indagini: “E’ stato mangiato dai suoi 18 cani”

next