Katya Tsukanova, giovane promessa mondiale del violino, è stata trovata morta nella casa di famiglia a Kensington, in Inghilterra. Secondo quanto riportato dalla stampa britannica, la causa non ufficiale del decesso sarebbe stata l’assunzione di un mix di cocaina e chetamina che, stando al Sun, è conosciuto come “Calvin Klein”. Katya era figlia di un noto banchiere: i fatti risalgono allo scorso 18 giugno ma solo ora sono stati resi noti. La 17enne era appena tornata da una festa quando si è sentita male e a niente è servita la corsa in ospedale.

La sua prima esibizione col violino quando aveva cinque anni, Katya si era esibita di recente alla Royal Opera House e aveva da poco finito gli studi alla Wycombe Abbey School nel Buckinghamshire. “Era così felice, avrebbe avuto un brillante futuro”, queste le parole del padre al Telegraph.