Non si toglie le lenti a contatto sotto la doccia e finisce per perdere un occhio. La storia di Nick Humphreys è finita su tutti i tabloid inglesi e sta facendo il giro del mondo via social. Il 29enne calciatore dilettante di Shrewsbury nello Shropshire inglese, ha contratto una rara infezione parassitaria all’occhio destro (cheratite da Acanthamoeba) molto probabilmente per non essersi mai tolto le lenti né mentre faceva sport né mentre si faceva la doccia.

Non è scritto su nessuna confezione e il mio ottico non me l’ha mai detto”, si è giustificato Humphreys che ha indossato gli occhiali fin da quando aveva 4 anni e poi sui 19 anni ha deciso di fare il grande passo, anche per smettere di aver problemi a livello relazionale e sociale. Solo che una volta indossate le lenti a contatto Nick non è stato capace di separarsene quasi mai, eccetto durante la notte. Solo che qualcosa ha iniziato a non funzionare nel gennaio 2018 quando ha cominciato a sentire e notare una specie di graffio sull’occhio destro.

“Per alcuni giorni ho utilizzato un collirio e diminuito la luminosità del cellulare e del pc. Sembrava tutto risolto, invece”. La situazione degenera in poche settimane. Un oculista gli diagnostica un’ulcera agli occhi e gli consiglia di farsi vedere in ospedale. Lì scopre la positività alla cheratite da Acabthomoeba, prende per tre settimane un collirio disinfettante, ma all’improvviso dall’occhio destro non vede più nulla. Il ritorno in ospedale non migliora per nulla le cose, perché la prescrizione di decine di colliri da utilizzare nell’occhio destro ad ogni ora, anche di notte, lo fa stare solo peggio. Humphreys entra in una fase di depressione e paura. I medici gli consigliano un’operazione di cross-linking corneale, almeno per permettergli di annientare l’infezione, anche se il risultato è la totale cecità nell’occhio destro. Il ragazzo però non si butta giù e prova a ricominciare a vivere e lavorare. Nel settembre 2018 Nick si sottopone ad un trapianto di membrana amniotica alla cornea presso il Birmingham e West Midland Eye Center. Successivamente prova il trapianto di cornea completo ed ora è in attesa del risultato che si saprà, scoprendo le bende, ad agosto 2019. Il ragazzo spera di tornare a vedere con quell’occhio e intanto è diventato il testimonial dell’associazione Fight for sight per sensibilizzare le persone sul pericolo dell’uso delle lenti a contatto sotto la doccia.

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bimba appoggia la mano su un parapetto luminoso e resta folgorata: era in vacanza con i genitori in un resort

next
Articolo Successivo

Va all’appuntamento con un uomo conosciuto Tinder e poi scompare: 24enne ritrovata smembrata

next