Niente cibo a domicilio venerdì sera a Milano. Le biciclette e gli scooter dei rider restano fermi dalle 17.30 alle 21.30 per lo sciopero indetto da Deliverance Milano che ha invitato altre città italiana a partecipare e ha invitato tutti i fattorini alla manifestazione di protesta in piazza 25 aprile. Le loro richieste sono un salario minimo garantito, l’indennità di cassa per i contanti, una maggiorazione del 30% in caso di maltempo e del 20% per il lavoro notturno, 13esima e 14esima, Tfr, ferie e malattie. Gli slogan pubblicati sul volantino della manifestazione sono: “Il tempo delle attese è finito, è ora di lottare. Pretendi i tuoi diritti, più soldi per tutti”.

Il collettivo Deliverance Milano è diventato noto, oltre che per la battaglia per i diritti dei rider, per aver pubblicato ad aprile scorso la lista dei vip che “non danno la mancia”: una ventina di calciatori, artisti e influencer, tra cui  i “Ferragnez”, Fabio Rovazzi e pure la coppia Wanda Nara e Mauro Icardi

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

×
Articolo Precedente

Ex Ilva, il ministro Di Maio convoca tavolo con azienda e sindacati per il 9 luglio. E risponde a Salvini: “Danneggia trattativa”

prev
Articolo Successivo

Reddito di cittadinanza, dl Crescita allarga la platea. Di Maio: “Nuovo calcolo Isee, più accessibile per chi ha perso lavoro”

next