Quella di giovedì 27 giugno è stata una giornata di caldo record in tutto il Nord Italia e ha messo a dura prova proprio tutti. Anche uno dei tabelloni elettronici che segnano agli automobilisti l’ingresso nella città di Bergamo che ha avuto anche lui un “colpo di calore” ed è arrivato a segnare sul display addirittura 61 gradi alle 18.24. Una temperatura che non si raggiunge neanche nel deserto del Sahara. D’altra parte già alle 9 del mattino aveva iniziato a segnare i 46 gradi. La scena è stata immortalata dai passanti che hanno poi pubblicato le foto sui social, dove sono divenute presto virali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

SuperEnalotto, sabato c’è un jackpot da record: in palio oltre 178 milioni di euro, è il premio più alto al mondo

next
Articolo Successivo

Enrico Beruschi in tribunale: “Il mio medico si è messo d’accordo con la commercialista per farmi mettere il fermo macchina e costringermi a muovermi a piedi

next