Bagarre a L’aria che tira, su La7, tra il deputato di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, e il parlamentare di Fratelli d’Italia, Carlo Fidanza, sul caso della Sea Watch 3, in mare da dodici giorni, al largo di Lampedusa, con 43 migranti a bordo.

Fidanza punta il dito contro le ong, parlando di ‘sciacallaggio politico’, mentre in collegamento c’è Roberto Gatti, uno dei comandanti della nave di Open Arms.
Il deputato di FdI difende Salvini e aggiunge: “Ci sono delle navi che battono bandiere di Paesi europei a cui viene consentito di fare quello che vogliono nel bel mezzo del Mediterraneo”.
Insorge Fratoianni: “Cosa vuol dire ‘quello che vogliono’? Ma mica vanno in crociera. Di cosa sta parlando? Usi un linguaggio decente“.
Fidanza replica definendo Fratoianni ‘profeta dell’accoglienza’, il deputato di Si gli ricorda che, nonostante ci siano 50 città tedesche che da giorni hanno dato la disponibilità ad accogliere i migranti, non si risolve il problema.

Fidanza menziona lo scrittore Roberto Saviano: “Ci viene a fare la morale. Speriamo che ci sia posto nel suo attico a Manhattan per qualcuno di questi 43 disperati. E’ bello fare la morale con il portafogli gonfio. Detto questo, in un mondo perfetto le ong non dovrebbero stare nel Mediterraneo. Si interviene se qualcuno è in difficoltà in mezzo al mare ed è un vero naufrago, non qualcuno abbandonato là da scafisti senza scrupoli che sanno che qualche ong li raccatterà. Così, i veri naufraghi si salvano e si accolgono”.

Fratoianni dissente ancora: “Veri naufraghi? Se uno viene abbandonato in mezzo al mare, su una barca che rischia di affondare, è un naufrago. Ma volete capire che state parlando di essere umani, di persone, di uomini, di donne, di bambini, di anziani, di giovani, di malati? Lo vuole capire?”.
“Voi dovete capirlo – tuona Fidanza – E’ colpa delle vostre ong se quelle persone rischiano la vita”.

Lei si deve vergognare – ribatte Fratoianni, che rimenziona le 50 città tedesche disponibili ad accogliere i profughi salvati dalla Sea Watch 3 – La vostra è una propaganda pure un po’ ridicola. Qualcuno mi vuole spiegare perché stiamo tenendo da 12 giorni quei migranti lì, in mezzo al mare, invece di farli scendere e di mandarli rapidamente in Germania, dove verranno accolti? Il governo sta conducendo un’operazione un po’ schifosa, un braccio di ferro tutto politico sulla pelle di poveracci. La verità è che le persone che si trovano in mezzo al mare e rischiano di affogare vanno salvate. Punto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Csm, Amara smentisce Lotti: “Lui spingeva per aiutare imprenditore Bacci, ex socio Tiziano Renzi”

next
Articolo Successivo

M5s, Lombardi: “Roma? Dopo tre anni di giunta Raggi sono costernata. Sindaca faccia una pubblica operazione verità”

next