Si chiamerà Identity Democracy la nuova famiglia sovranista europea di cui farà parte anche la Lega. E alla guida del gruppo ci sarà proprio il Carroccio, visto che, secondo quanto si apprende da fonti interne al partito, il capogruppo sarà il neoeletto eurodeputato leghista Marco Zanni. Sarà lui a capo della quinta formazione politica europea e colui che in plenaria porterà le istanze di partiti nazionalisti come Rassemblement National di Marine Le Pen o dei tedeschi di Alternative für Deutschland. Viene così definitivamente disciolto il vecchio gruppo Europa delle Nazioni e della Libertà (Enf) di cui Salvini e compagni hanno fatto parte fino a oggi.

Il ruolo di primo piano ricoperto dall’eurodeputato Zanni era emerso già alla fine di maggio, quando fu lui ad annunciare che il gruppo aveva quasi chiuso le trattative con il Brexit Party di Nigel Farage che presto avrebbe fatto parte di Enf. Annuncio poi smentito dallo stesso leader euroscettico britannico che spiegò di essersi “incontrato” col M5s “ed è andata in modo molto amichevole anche se abbiamo problemi interni da risolvere“. Qualche giorno dopo, l’ex capo di Ukip dichiarò di voler “ricostruire l’Efdd” insieme ai pentastellati.

Il Fatto Economico - Una selezione dei migliori articoli del Financial Times tradotti in italiano insieme al nostro inserto economico.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Emmanuel Macron, endorsement alla Merkel: “Se si candida, la appoggio”. Ma è tattica per ostacolare Manfred Weber

next
Articolo Successivo

Eurogruppo trova accordo su bilancio zona euro. Centeno: “Italia rispetti regole. Ci affidiamo a Tria e Conte”

next