Stava rientrando a casa dopo una serata fuori con gli amici, quando è stata aggredita, trascinata in un parco e violentata. Così una 24enne è stata stuprata nella notte del 2 giugno, a Bologna, in un’area verde nei pressi del dopolavoro ferroviario. La Squadra Mobile della Polizia, dopo aver investigato per sei giorni, ha eseguito l’8 giugno un fermo nei confronti di un 31enne, originario del Brasile e naturalizzato italiano, ritenuto responsabile della violenza. Alle 10.30 di martedì è stata convocata una conferenza stampa in Questura.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Agrigento, la attira in casa con la scusa di svolgere lavori domestici e la stupra. Arrestato un bracciante di 39 anni

prev
Articolo Successivo

Treviso, causa incidente e uccide 62enne. La fidanzata in auto con lui: “Ha sbandato apposta perché volevo lasciarlo”

next