Google ha presentato ufficialmente i Google Glass Enterprise Edition 2, una versione aggiornata dei suoi occhiali Google Glass indirizzati ai professionisti. Rispetto ai predecessori sono più potenti e integrano una fotocamera migliore. Il prezzo, secondo più fonti, è di 999 dollari, al netto di sconti per imprese che ne ordinano grandi quantità. Una quotazione decisamente più allettante rispetto ai Microsoft Hololens 2, che partono da 3.500 dollari.

Esteticamente i nuovi Glass sono simili al modello precedente: richiamano gli occhiali normali, e le aziende possono acquistarli con o senza telaio di sicurezza fornito da Smith Optics. Resistenti all’acqua e alla polvere, sono indicati per diversi settori, dalla logistica alla produzione, fornendo informazioni dirette sulle lenti e quindi agevolando le attività produttive.

 

Quello che offrono è l’accesso a liste di controllo e istruzioni e la gestione di materiale fotografico o video di ispezione direttamente dall’head-up display, ossia davanti agli occhi di chi li indossa, che può così lavorare con le mani libere e senza distogliere lo sguardo dal lavoro che sta facendo. Secondo i dati diffusi da Google, finora hanno velocizzato le attività, migliorato la qualità degli interventi e abbassato i costi.

Gli utenti privati non potranno acquistarli: ricordiamo, infatti, che sebbene i Google Glass abbiano esordito come prodotti progettati e venduti ai consumatori, non sono mai decollati, in parte per via del prezzo di 1.500 dollari e in parte per i problemi di privacy causati dalla videocamera integrata. Nel 2015 Google li ritirò dal mercato consumer e da allora ne prosegue lo sviluppo solo per il mercato business.

I nuovi Google Glass Enterprise Edition 2 devono la maggiore velocità di elaborazione alla piattaforma Qualcomm Snapdragon XR1, progettata appositamente per le applicazioni di Realtà Aumentata e di Realtà Virtuale. Secondo Google, il nuovo processore quad-core da 1.7 GHz è “significativamente più potente” rispetto a quello Intel Atom del precedente modello. Questo nuovo componente dovrebbe anche migliorare l’autonomia, avvantaggiata peraltro dal nuovo connettore per la ricarica USB-C che dovrebbe garantire tempi di ricarica più rapidi.

Il nuovo modello dispone inoltre di una fotocamera da 8 megapixel, di un display ottico da 640 x 360 pixel e di un touchpad multi-touch. Presenti anche la connettività Wi-Fi e Bluetooth 5, oltre a 3 GB di memoria RAM e a uno spazio di archiviazione di 32 GB. Importante la presenza dell’assistente vocale, ben udibile grazie a tre microfoni integrati e un altoparlante mono. Sono supportati gli auricolari USB e Bluetooth. Per la gestione delle funzioni Google si è affidata al sistema operativo Android Oreo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

La tecnologia indossabile promette di mantenere il corpo alla temperatura desiderata

prev
Articolo Successivo

Xiaomi Mi MIX 3 con connettività 5G arriva in Italia a 699 euro

next