“Non sono assolutamente un giustizialista. La corruzione è un problema grave su cui io nessuno deve abbassare la guardia, dopodiché il presidente Attilio Fontana andrà a dare tutte le risposte e se ha scelto una persona di sua fiducia e lo poteva fare secondo me ha fatto bene”. A parlare così è Stefano Buffagni, sottosegretario del M5s, sul governatore Fontana, indagato nell’inchiesta in Lombardia, al termine degli ‘Stati generali della professione dei dottori commercialisti ed esperti contabili’ a Roma. “Chi invece promette consulenze finte e chi prende soldi alle spalle dei cittadini va combattutto e allontanato dalla politica”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La studentessa alla Camera: “Valori democratici messi in discussione da chi ha ruoli di governo”. Applausi da Di Maio

next