“Le leggi per sciogliere movimenti neofascisti come Casa Pound e Forza Nuova ci sono già, ma manca la volontà politica”. È questo l’appello lanciato dal responsabile milanese dell’Anpi Roberto Cenati nella giornata che ha visto sfilare gli antifascisti e i movimenti di estrema destra in due parti diverse di Milano. “In questo giorno vogliamo ricordare Gaetano Amoroso ucciso dai fascisti negli anni Settanta, ma vediamo con preoccupazione la crescita dei movimenti neofascisti legittimati da partiti come Lega e Fratelli d’Italia” spiega Valter Muscatello, Memoria Antifascista. Dopo il ricordo del giovane, un migliaio di persone ha marciato per le vie del quartiere arrivando a qualche centinaio di metri dal raduno di estrema destra: “Oggi vogliamo ribadire che i fascisti hanno ucciso e stuprato – racconta Elena – e continuano a farlo ancora oggi come dimostrano i fatti di Macerata e di Viterbo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manduria, in un video l’aggressione della baby gang al pensionato: i ragazzi ridono mentre l’uomo chiama aiuto

next
Articolo Successivo

Berlusconi operato per occlusione intestinale, è in terapia intensiva. “In salute, sarà dimesso nei prossimi giorni”

next