Migliaia di persone assistono attonite alla devastazione della cattedrale di Notre-Dame, divorata da un incendio divampato poco prima delle 19. Molti intonano canti, altri pregano. Tante persone, invece, in lacrime osservano il rogo. Appena fuori dalla ‘zona rossa’ chiusa dalle forze dell’ordine, turisti e parigini si sono assiepati lungo le rive della Senna per seguire gli sviluppi del rogo che ha distrutto la cattedrale gotica, simbolo di Parigi e della Francia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Notre-Dame, ecco perché non sono stati usati i Canadair per spegnere le fiamme

prev
Articolo Successivo

Notre-Dame, Liberation titola la prima pagina Notre Drame

next