C’è anche Jessica Mazzoli tra i concorrenti della 16esima edizione del Grande Fratello. L’ex compagna di Morgan ha raccontato ai coinquilini nuovi dettagli sulla sua storia con il cantante ex leader dei Bluvertigo e, in particolare, ha rivelato come ha scoperto che lui la tradiva mentre lei era incinta della loro bambina. “Ma come può dire che l’ho incastrato? – si è sfogata Jessica nella Casa – Ma ci rendiamo conto? Mi ha fatta soffrire. Barbara era sconvolta. La D’Urso era senza parole proprio, era choccata. Lui ha detto in diretta Jessica mi ha incastrato. Io me ne sono andata che la bambina aveva tre mesi. Lui mi ha portato ad andare via. Siamo stati in casa insieme più di un anno”.

“Lui ha sempre espresso il desiderio di volere un altro figlio – ha continuato a raccontare- . Io ero appena uscita da X Factor mi avevano chiamato per lavorare da Teresa Mannino. Però per me era presto diventare mamma. Lui ci provava, così tanto, stavamo insieme, ci amavamo e così è successo. Poi è finita dopo che è nata la bambina. Ma il bello è che io sono venuta a sapere che lui stava con questa ragazza che io mi ritrovavo sempre nelle hall degli alberghi quando stavo con lui. Una groupie pazza di quelle che seguono i cantanti. Con questa ci sta ancora, con una sciroccata. Ma poi lui mi diceva ‘Questa ragazza è una spalla per me’. Ma non ci credo, loro stavano insieme già da prima. Lei è andata a trovarlo insieme ad un’altra ragazza, quando io stavo ancora con lui. Una volta trovai della biancheria intima non mia“.

La Mazzoli è un fiume in piena: “Io mi sentivo con Asia Argento in privato e lei faceva la solidale con me, visto che c’era passata da quella situazione. Io mi aspettavo che mi potesse dare dei consigli. Lei invece ha contribuito a questa cosa per i suoi scopi e interesse personali. Però vabbè, sti cavoli di Asia. Qui lo str***o era lui“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Huawei P Smart+ 2019, lo smartphone da 260 euro che punta tutto sulla fotografia

prev
Articolo Successivo

John Travolta, il commovente post dedicato al figlio scomparso

next