In quel di Sky sono ore calde per la preparazione della prossima (sarà la tredicesima) edizione di X Factor. Il talent musicale più famoso della tv tornerà sugli schermi a settembre con un cast rivoluzionato: è confermato soltanto Alessandro Cattelan alla conduzione. Tutti i giudici – da Fedez a Manuel Agneli – non dovrebbero tornare dietro al bancone del programma.

Nel quartier generale di Rogoredo, dunque, sono in corso le trattative con i prossimi giudici. I nomi più accreditati? Quello che viene fatto con più insistenza è quello del re delle classifiche, Salmo: lui stesso ha ammesso di aver fatto un provino, nonostante in passato non abbia riservato parole tenere nei confronti dei talent show.

Ora è il settimanale Chi a sganciare altre due bombe. Secondo il giornale diretto da Alfonso Signorini, infatti, anche Achille Lauro e Joe Bastianich saranno alla guida di una squadra del programma. Già, proprio il giudice di Masterchef: pochi lo sanno, ma l’americano quando non bazzica nelle cucine è un grandissimo appassionato di musica. Suona in giro per il mondo con una band, ha condotto un programma di musica in collaborazione con Jack Daniel’s e ha realizzato pure uno spettacolo musical-teatrale. Tra l’altro, ha fatto più volte parte della giuria di qualità del Festival di Sanremo.

Che dire di Achille Lauro, invece? Dopo la consacrazione sanremese, è il personaggio del momento. Pure The Voice aveva provato ad accaparrarselo ma alla fine è stato X Factor a prevalere. Lui, per portarsi avanti, ha già annullato le date del tour che si sarebbero sovrapposte alla registrazione della fase dei casting: sono state rinviate a ottobre. Chi saranno gli altri? Entro metà maggio arriverà l’ufficialità.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vieni da Me, Marcella Bella a Caterina Balivo: “Queste sono domande stupide. Mi sono sposata per interesse? Ma che domanda è?”

prev
Articolo Successivo

Grande Fratello, dopo soli tre giorni c’è già il primo topless: “Non mi toccate le te**e, che me le sono appena rifatte”

next