Aveva parcheggiato la Ferrari su un posto riservato ai disabili. Dopo la denuncia da parte del consigliere dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, gli aveva dedicato due videomessaggi in cui lo insultava pesantemente. E, per non farsi mancare nulla, mentre guidava a bordo dell’auto senza cintura di sicurezza. A un giorno di distanza dalle polemiche per il proprio gesto, il noto imprenditore napoletano Pino Bozza, gestore dei ristoranti Antonio La Trippa, si difende: “In questo mondo di guardoni, il successo non ti è perdonato. Su di me c’è stato accanimento solo perché ho una Ferrari. La verità è che con la macchina non ho sostato, sono rimasto lì 30 secondi. Le infrazioni? Le faccio sempre“. Bozza, alla fine, si è scusato coi napoletani e coi disabili.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Roma, il M5s perde anche il municipio XI Sfiduciato il minisindaco Mario Torelli

prev
Articolo Successivo

Università Teramo, il convegno che celebra 300 anni di massoneria lo paga l’ateneo. I relatori? I gran maestri

next