“Il 15 aprile l’Inps sarà in grado di dare risposta ai beneficiari. Ed entro la fine di aprile i pagamenti del primo mese saranno erogati”, lo ha detto il numero uno dell’Istituto nazionale di previdenza sociale Pasquale Tridico a proposito del reddito di cittadinanza. La domanda del reddito “si può fare sempre”, ha aggiunto riguardo allo stop dall’1 al 5 aprile presso gli sportelli delle Poste. “Non accettano domande per regolamento. Ci sono stati degli emendamenti e richiedono le esigenze di adeguamento dei nuovi moduli. I Caf possono continuare a prendere domande quindi non c’è problema”. E su Quota 100 e il giudizio dell’Ocse: “È uno scivolo temporaneo assolutamente sostenibile. Pensioni e assunti? Vedremo i dati, le misure sono lì arrivederci…”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cud o non Cud? Questo è il dilemma. Io e i miei amici carbonari alla prova della burocrazia

prev
Articolo Successivo

Ammortizzatori sociali, Di Maio firma per sbloccare 117 milioni. Sindacati: “Per erogazione serve l’ok di Tria”

next