“Tra Italia e Commissione europea è grande amore. Bisogna dirlo a tutti i ministri italiani, assolutamente”. Con una battuta il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, ha chiuso il suo intervento di fronte ai cronisti, dopo i diversi scontri avuti in passato con i vicepresidenti del Consiglio, Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Al fianco di Juncker, il capo dell’esecutivo, Giuseppe Conte, che lo ha abbracciato e lo ha ringraziato in inglese: “Thank you, my good friend”.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Congresso famiglie, sindaco di Verona: “Per Di Maio siamo sfigati? Non venga al Vinitaly, merita il Daspo urbano”

prev
Articolo Successivo

Pacco bomba ad Appendino, la solidarietà di Airola: “Non ci sono più bombaroli di una volta, sapevano chi colpire”

next