“Tra Italia e Commissione europea è grande amore. Bisogna dirlo a tutti i ministri italiani, assolutamente”. Con una battuta il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, ha chiuso il suo intervento di fronte ai cronisti, dopo i diversi scontri avuti in passato con i vicepresidenti del Consiglio, Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Al fianco di Juncker, il capo dell’esecutivo, Giuseppe Conte, che lo ha abbracciato e lo ha ringraziato in inglese: “Thank you, my good friend”.