3. Shade the Changing Man, di Peter Milligan e Chris Bachalo

Negli anni 90 il britannico Pete Milligan rielaborò per la Vertigo un personaggio surrealista creato per la DC da Steve Ditko (lo stesso che insieme a Stan Lee ha dato vita a Spider-Man e al Doctor Strange). A differenza della follia di Madman, molto più onirica e cartonata, quella di Shade l’Uomo Cangiante è una follia calata in un’America verosimile, uno spettrogramma psichedelico di tutte le controversie della realtà conosciuta. 

Shade è un poeta malinconico privo di un corpo proprio, in fuga dal proprio pianeta natale (Meta) per impedire che uno tsunami di irrealtà lo consumi. Questi si reincarna sulla Terra inizialmente nell’involucro fisico di un condannato alla sedia elettrica, fuggendo dal braccio della morte insieme a Kathy, la ragazza a cui il precedente proprietario del corpo aveva massacrato la famiglia. Quindi intraprende una lunga serie di avventure attraverso gli Stati Uniti sia urbani che rurali, in cui la follia della società americana gli si rivela non solo in sintomi ma in forme di delirio tangibile e spesso aggressivo. In ogni episodio si affrontano temi controversi della storia americana e non solo, dall’assassinio di Jfk alle tensioni etniche, dalle questioni di genere all’abuso delle armi da fuoco e si analizza l’influenza psicotica che certe tendenze hanno sull’intera civiltà occidentale. Un altro aspetto interessante sta nel fatto che Shade cambia spesso forma fisica, a volte dopo una morte corporea traumatica: lo vediamo nella versione classica trasandata e malinconica ma anche, tra gli altri, in un corpo femminile. Una sorta di True detective psichedelico e on the road.

INDIETRO

Cinque fumetti a cui è assurdo che non abbiano già dedicato una serie

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il culto della Grande Madre esiste da sempre. Ma il suo mistero si perde nel tempo

next
Articolo Successivo

Misteri italiani un po’ meno misteriosi: dalla P2 alle stragi, il racconto-inchiesta di Giuliano Turone (a misura di millennial)

next