Andrea Dovizioso ancora non può festeggiare la sua vittoria nel gran premio d’esordio del mondiale di MotoGp in Qatar. Il suo primo posto, ottenuto dopo una strenua resistenza agli attacchi di Marc Marquez fin sul traguardo, è attualmente sub judice. Congelato. Il motivo è il ricorso presentato da quattro team della MotoGp (Aprilia, KTM, Honda e Suzuki) contro l’uso di alcuni elementi aerodinamici sulla Ducati che sarebbero non conformi al regolamento: in particolare un’appendice montata sul forcellone della Desmosedici davanti alla ruota posteriore.

Le quattro case, unica a non protestare è stata la Yamaha, avevano presentato reclamo già dopo il gran premio, ma lo Stewart Panel della Fim – la direzione gara – lo ha respinto. I team però si sono appellati alla decisione e quindi ora l’ultima decisione spetta alla corte d’appello della Federazione motociclistica internazionale a Ginevra. La sentenza dovrebbe arrivare entro due settimane, ovvero prima del prossimo gran premio in Argentina. Nel frattempo l’ordine di arrivo, quindi la vittoria di Dovizioso davanti a Marquez, Cal Crutchlow, Alex Rins e Valentino Rossi, resta in sospeso.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

MotoGp Qatar, vince Dovizioso davanti a Marquez. Rimonta di Rossi: chiude quinto

prev
Articolo Successivo

Motomondiale, incendio nella notte nel circuito di Jerez: distrutte 18 moto della motoE

next