Luciano Moggi, ex potentissimo del calcio italiano, ospite della nuova stagione de ‘La Confessione’, programma condotto da Peter Gomez in onda su Nove venerdì 1 marzo alle 22:45 su Nove, parla di Diego Armando Maradona quando il dirigente sportivo era al Napoli: “Erano due persone, la prima era una persona eccezionale, benvoluto da tutti e altruista come pochi, poi dopo ovviamente, dopo un’ora, due ore, era un’altra persona, questo è il punto”. E aggiunge: “Resta un fatto su Maradona, era uno difficile da portare in campo, ma quando era in campo era difficile portarlo fuori”.

Sui rapporti tra El pibe de oro e i fratelli Giuliano, boss del quartiere Forcella di Napoli, ricorda una trasferta a Firenze: “Tre signori, vestiti bene alle 22.30 sono venuti dal portiere a chiedere se poteva chiamare Maradona, e io gli dissi: ‘Scusate a quest’ora?’ Io non sapevo chi erano, in quel momento è arrivato Ferlaino (Corrado Ferlaino, ex proprietario del Napoli, ndr) … tre frecce, sono scappati tutti, e io non sapevo che erano i fratelli Giuliano”.

“La Confessione” (12 episodi per 30’) è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.