Chiude con buoni ascolti, anche se ancora in calo, la finale 2019 del Festival di Sanremo vista da 10.622.000 telespettatori con il 56.5% di share. Nel dettaglio la prima parte, dalle 21.26 alle 23.51, ha raggiunto 12.129.000 spettatori con il 53.1% mentre la seconda parte, dalle 23.54 all’1.34, ha ottenuto 8.394.000 spettatori con il 65.2% di share.

L’ultima puntata dell’edizione 2018, in onda il 10 febbraio, aveva ottenuto 12.125.000 di telespettatori e il 58,3% di share. Nel dettaglio nella prima parte, in onda dalle 21.20 alle 23,46, era stata vista da 13.240.000 e il 54% mentre nella seconda parte, in onda dalle 23.51 all’1.26, erano incollati allo schermo 10.401.000 e il 68,9%. Il paragone tra le due edizioni segna un calo in valori assoluti di quasi un milione e mezzo di spettatori e di circa il 2% di share.

L’edizione si chiude con i fischi del pubblico per l’assenza almeno sul podio di Loredana Bertè con la sua “Cosa ti aspetti da me“, una polemica vivace che ricorda la protesta degli orchestrali al Festival del 2010 condotto da Antonella Clerici. La vittoria finisce a sorpresa nelle mani di Mahmood con Soldi, la vittoria di un ragazzo italoegiziano nell’Italia sovranista non passa inosservata. Il favorito Ultimo con “I tuoi particolari” si classifica secondo, sul podio al terzo posto si classifica Il Volo con “Musica che resta”.

L’impostazione della puntata è invariata, ospiti musicali Eros Ramazzotti, Luis Fonsi ed Elisa. Si esibiscono tutti e ventiquattro sul finale la parte comica viene affidata al Mago Forest. Si conclude così la 69° edizione che, al netto delle polemiche, è sembrata televisivamente deludente. Se Baglioni ha replicato sé stesso, non hanno invece funzionato Virginia Raffaele e Claudio Bisio. E’ arrivato il momento di cambiare musica?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2019, il vincitore è Mahmood. Secondo Ultimo, terzi Il Volo. Polemiche all’Ariston, Salvini: “Mah, io preferivo Ultimo” – FOTO e VIDEO

prev
Articolo Successivo

Sanremo 2019, Ramazzotti ha fatto il miracolo. E basta con queste critiche inutili

next