“L’obiettivo è coinvolgere chi sente la responsabilità di costruire un’alternativa a chi vuole distruggere l’Europa a partire dall’Italia. Salvini e Di Maio in testa”. Così Maurizio Martina, ex segretario del Pd, che apre al manifesto di Carlo Calenda: “Penso che la proposta di Calenda sia utile e interessante. Il suo manifesto è una traccia di lavoro fondamentale. Spero che sia protagonista della nostra campagna elettorale per le europee. E’ fondamentale radicare questo progetto nella società, coinvolgere chi sente l’urgenza di una battaglia per la nuova Europa”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Anno giudiziario, procuratore capo: “Logge occulte a fianco della ‘ndrangheta”. E il Tribunale nuovo non c’è

prev
Articolo Successivo

Diciotti, Travaglio: “Decisione fu presa da tutto il governo, non solo da Salvini. M5s dovrebbe autodenunciarsi”

next