Benedetto Della Vedova è stato eletto segretario di +Europa al termine del congresso a Milano. Il coordinatore uscente ha ricevuto il 55,7% dei voti (1278) avendo la meglio su Marco Cappato (30,2% per 693 voti) e Alessandro Fusacchia (14,1% per 324 voti). “La direzione di marcia è quella di avere +Europa alle prossime elezioni europee del 26 maggio sulla scheda”, ha spiegato il neo-segretario rispondendo riguardo alla possibilità adesione alla lista unica progressista lanciata da Carlo Calenda.

“Il mandato di questo congresso per me è chiaro: la strada su cui siamo incamminati è quella di lavorare sodo per allargare +Europa, per convincere, attraverso l’ascolto, il maggior numero possibile di italiani che noi siamo l’alternativa – ha aggiunto – che cambia l’Italia nel nome dell’Europa”. Anche nel suo discorso di insediamento da segretario Della Vedova ha parlato di una “strada segnata” per il partito.

“Abbiamo fatto un congresso straordinario, con una qualità della discussione e una pregnanza intellettuale e politica degli interventi che segnano un’alternativa politica sincera e vera rispetto alla discussione politica che abbiamo in Italia”, ha continuato. “Abbiamo, da qui al 26 maggio, quattro mesi esatti per lanciare la nostra sfida verso le elezioni europee e noi andremo così”, ha concluso mostrando alla platea del congresso il simbolo di +Europa.

“Mi ero candidato per offrire a +Europa un metodo e degli obiettivi per andare oltre i modi tradizionali di fare politica e anche di creare un partito. Coloro che hanno partecipato per davvero al congresso mi hanno accolto con un entusiasmo del quale li ringrazio, e che sono certo darà a me e a loro forza e motivazione per proseguire”, è stato il primo commento dello sconfitto Cappato.

“Dalla maggioranza assoluta degli iscritti votanti è arrivata una scelta diversa. Auguro dunque a Benedetto Della Vedova buon lavoro come segretario di Più Europa, e mi complimento con Alessandro Fusacchia per la sua prova congressuale. La mia e nostra azione continua, sugli obiettivi federalisti europei ed ecologisti che ho portato in congresso e sui quali mi auguro che Più Europa vorrà comunque impegnarsi”, ha concluso Cappato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, alla Camera le mozioni di Pd e Fi per dire sì all’opera: maggioranza alla prova. I dem: “Lega favorevole? Voti con noi”

prev
Articolo Successivo

Macron: “Italia merita leader all’altezza”. Di Maio: “Lo decidono gli italiani. Prima di fare la morale, liberi gli Stati africani”

next