Tanta gente e soprattutto commozione alla prima parte della cerimonia per ricordare, due anni dopo, le 29 vittime della tragedia dell’hotel di Rigopiano nel territorio del Comune di Farindola (Pescara) quando una valanga travolse la struttura alberghiera.
Al termine la madre di Stefano Faniello si è avvicinata al totem del resort dedicato ai morti e ha gridato: “Adesso il presidente della Repubblica manda una corona coi fiori, ma che ce ne facciamo? Dovevano mandare uno spazzaneve due anni fa. Ecco cosa dovevano fare”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Moro, l’ex Br Lojacono: “Accetterei di scontare la mia pena in Svizzera. L’Italia non ha mai chiesto la mia estradizione”

prev
Articolo Successivo

Empoli, ragazzo morto durante intervento della polizia, i racconti dei testimoni: “Non parlava, si vedeva che aveva paura”

next