Tanta gente e soprattutto commozione alla prima parte della cerimonia per ricordare, due anni dopo, le 29 vittime della tragedia dell’hotel di Rigopiano nel territorio del Comune di Farindola (Pescara) quando una valanga travolse la struttura alberghiera.
Al termine la madre di Stefano Faniello si è avvicinata al totem del resort dedicato ai morti e ha gridato: “Adesso il presidente della Repubblica manda una corona coi fiori, ma che ce ne facciamo? Dovevano mandare uno spazzaneve due anni fa. Ecco cosa dovevano fare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Moro, l’ex Br Lojacono: “Accetterei di scontare la mia pena in Svizzera. L’Italia non ha mai chiesto la mia estradizione”

next
Articolo Successivo

Empoli, ragazzo morto durante intervento della polizia, i racconti dei testimoni: “Non parlava, si vedeva che aveva paura”

next