Sta per arrivare la rivoluzione 5G, non una semplice evoluzione di internet dal 4G al 5G. Con le nuove tecnologie sarà possibile connettere tutto l’ambiente circostante, le strade, i parchi, le case, gli elettrodomestici, tutto sarà perennemente acceso in un grande, molteplice campo elettromagnetico. Governi e istituzioni europee spingono le industrie a accelerare nelle sperimentazioni del 5G, ma il mondo scientifico si allerta: gli effetti delle frequenze adoperate per il 5G non sono stati ancora studiati, mentre due nuovi studi sul 2 e 3G provano un nesso tra esposizione alle radiofrequenze e la creazione di tumori al cervello e al cuore. Ci sono altre sostanze cancerogene, come il tabacco o il cibo spazzatura, ma una persona può decidere di non usarle. Con il 5G non ci sarà scelta, tutto il pianeta sarà coperto di onde. È la nuova inchiesta del consorzio Investigate-Europe, pubblicata sul Fatto Quotidiano e altri dieci quotidiani europei, domenica 13/01/19.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sul Fatto del 12 Gennaio: Cottarelli su Tav e grandi opere: “Seguire l’analisi costi-benefici”

next
Articolo Successivo

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 13 Gennaio: Lega, Pd e forzisti ecco Il partito del cambianiente

next