La nuova legge di bilancio, approvata al Senato e che ora attende il via libera definitivo della Camera, accoglie nel suo testo importanti misure per i trasporti e le infrastrutture. Dalle agevolazioni a Genova per gestire la situazione dopo il crollo del ponte Morandi agli incentivi per la nuova mobilità elettrica, le novità sono tante e riguarderanno anche l’aggiornamento dei trasporti ferroviari e l’implemento di quelli pubblici locali.

Ad elencarle tutte in un dettagliato post su Facebook, il ministro dei trasporti Danilo Toninelli, che parte proprio dalle misure previste per il capoluogo ligure: “vengono stanziati 160 milioni di euro in due anni per gli autotrasportatori, a ristoro delle maggiori spese affrontate a seguito del crollo del ponte Morandi”, ma anche agevolazioni fiscali per le imprese della zona franca urbana di Genova che verranno estese fino al 31 dicembre 2019.

Per quanto riguarda, invece, la gestione dei trasporti pubblici locali, Toninelli annuncia lo stanziamento di “145 milioni di euro in tre anni a Roma per il potenziamento e la manutenzione straordinaria delle tre linee di metro, 900 milioni in 9 anni a Milano per la M5”. Ma a Roma c’è da fronteggiare anche un’altra emergenza, quella delle buche, cui verranno destinati 60 milioni di euro in due anni, più altri 15 milioni in tre anni per l’acquisto di mezzi per la manutenzione del manto stradale.

Novità anche per quanto riguarda la mobilità elettrica, con “bonus fino a 6 mila euro per l’acquisto di auto elettriche e ibride”, prosegue nel suo post il ministro: “il bonus è più alto per chi acquista rottamando la sua vecchia auto e sono previste detrazioni fiscali per l’installazione di colonnine elettriche a uso privato”; poi ancora, incentivi fino a 3 mila euro per chi si convertirà all’elettrico o ibrido anche per la mobilità a due ruote, rottamando il proprio motorino euro 0, 1 e 2. Infine, 2 milioni per l’anno 2019-2020, volti a incentivare l’acquisto dei dispositivi “salva-bebè” sui seggiolini per l’auto.

Nella legge di bilancio sono presenti stanziamenti importanti per la manutenzione e l’aggiornamento delle linee ferroviarie, come i 5 milioni di euro per l’elettrificazione della linea ferroviaria Biella-Novara, mentre “100 milioni di euro per il 2019 e altri 100 per il 2020, nell’ambito del contratto di programma 2017-2021 tra Mit e Rfi, dovranno essere destinati alla realizzazione di connessioni ferroviarie in grado di attivare finanziamenti europei, valorizzando soprattutto collegamenti con porti e aeroporti”, specifica ancora Toninelli.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Incidenti stradali, nei primi sei mesi dell’anno meno morti e feriti in Italia

prev
Articolo Successivo

Un’auto da 25 mila euro? Per comprarla in Italia ci vogliono più di 14 stipendi

next