È andato peggio di tutti alla Lazio il sorteggio dei sedicesimi di finale di Europa League. L’urna di Nyon ha sancito come avversario dei biancocelesti il Siviglia, la squadra spagnola vincitrice di tre delle ultime cinque edizione della coppa. Il secondo posto nel girone aveva però condannato la squadra di Simone Inzaghi a un sorteggio difficile, in cui rischiava di incrociare perfino Chelsea o Arsenal. Molto meglio è andata per Inter e Napoli che dovranno affrontare rispettivamente Rapid Vienna e Zurigo.

Nerazzurri e partenopei, entrambi usciti dalla Champions League, giocheranno la gara d’andata in trasferta il 12 o 14 febbraio, mentre avranno il ritorno nello stadio di casa il 20 o 21 febbraio. Percorso inverso, invece, per la Lazio.

“Vediamo in che condizioni saremo, ma c’è grande fiducia di poter affrontare questa competizione da protagonisti”, ha detto Javier Zanetti, vicepresidente dell’Inter, ai microfoni di Sky Sport. “Delusione per uscita dalla Champions? Ora guardiamo alla nostra realtà, l’Europa League è una competizione prestigiosa e vogliamo essere protagonisti. La affronteremo nel migliore dei modi, sperando di poter arrivare fino in fondo. Siamo un squadra competitiva e vincere un trofeo è sempre molto importante”, ha aggiunto l’ex capitano nerazzurro.

Ecco il tabellone completo dei sedicesimi di Europa League (andata 12 o 14 febbraio – ritorno 20 o 21 febbraio):
Viktoria Plzen (Cec)-Dinamo Zagabria (Cro)
Bruges (Bel)-Salisburgo (Aut)
Rapid Vienna (Aut)-INTER
Slavia Praga (Cec)-Genk (Bel)
Bayer Leverkusen (Ger)-Krasnodar (Rus)
Zurigo (Svi)-NAPOLI
Malmoe (Sve)-Chelsea (Ing)
Celtic (Sco)-Valencia (Spa)
Shakhtar Donetsk (Ucr)-Eintracht Francoforte (Ger)
Rennes (Fra)-Betis Siviglia (Spa)
Olympiacos (Gre)-Dinamo Kiev (Ucr)
LAZIO -Siviglia (Spa)
Fenerbahce (Tur)-Zenit (Rus)
Bate Borisov (Bie)-Arsenal (Ing)
Sporting Lisbona (Por)-Villarreal (Spa)
Galatasaray (Tur)-Benfica (Por)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sorteggi Champions League 2019, ottavi: Juventus-Atletico Madrid e Roma-Porto

prev
Articolo Successivo

Mourinho esonerato dal Manchester United: fatale la sconfitta con il Liverpool

next