Luigi Di Maio e la sorella Rosalba, come anticipato a il Fatto Quotidiano, hanno firmato la messa in liquidazione dell’Ardima Srl, l’azienda di famiglia al centro delle polemiche dopo i servizi de le Iene. E’ stato quindi nominato “liquidatore con tutti i poteri di legge Di Maio Giuseppe”, ovvero il fratello del vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico. Dall’atto si evincono “le ragioni per le quali risulta conveniente e opportuno sciogliere anticipatamente la società e porla in liquidazione. In particolare – risulta all’agenzia Adnkronos dall’atto – la prolungata inattività rende necessario procedere allo scioglimento anticipato”.

Il 3 dicembre, dopo che le Iene in puntata hanno mostrato alcune immagini satellitari con i quattro edifici abusivi e una villetta con piscina gonfiabile (dove secondo Di Maio c’era una stalla), il padre del vicepremier ha registrato un messaggio su Facebook con cui si è scusato “per gli errori che ha commesso”. E ha ribadito il fatto che sarebbe l’unico responsabile delle irregolarità.

Il Partito democratico ha fatto sapere di aver presentato un esposto nei confronti del vicepremier Luigi Di Maio. Sul tema è intervenuto anche il leader del Carroccio Matteo Salvini: “Sostegno a Luigi Di Maio vittima di attacchi di ogni tipo: il padre, la madre, basta. Chiedo agli italiani: ‘giudicateci dai fatti, dai risultati, dagli obiettivi raggiunti, senza sbirciare dal buco della serratura’”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Adinolfi: “Reddito maternità a mamme che non lavorano. Cracco? Ha ragione, c’è la femminilizzazione del maschio”

next
Articolo Successivo

Pd, l’ira di Rosato: “Cosa ci accomuna con M5s? Berlusconi almeno faceva condono per tutti, Di Maio no”

next